Lightstreamer, il software made in Italy che piace alla Nasa (e alla Borsa del Bhutan)

Via Copernico, 38

MILANO

Per maggiori info:

Lightstreamer, il software made in Italy che piace alla Nasa (e alla Borsa del Bhutan)

Data

27/1/2016

TESTATA
EconomyUp

DICONO DI NOI

Il concetto di made in Italy può applicarsi anche ai software? I fondatori di Lightstreamer, un’azienda italiana che realizza piattaforme per invio dati in real time su Internet, lo hanno usato come strumento di comunicazione per dieci anni. Ed è probabilmente anche grazie a questo che la software house, che ha sede a Milano all’interno del business center Copernico, è riuscita a commercializzare il proprio prodotto in tutti e cinque i continenti, dai Paesi più grandi come gli Stati Uniti fino a quelli di cui si sente parlare raramente come il Bhutan, che ha richiesto la licenza del software di Lightstreamer per la propria Borsa finanziaria.

Tra i clienti della società italiana spiccano nomi come Nasa, Morgan Stanley, Bank of America, Ubs,Société Générale, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Sky, Rai e Bwin. La società di consulenza strategica Gartner nel 2012 ha definito Lightstreamer (che dal 2004, anno in cui è stata fondata, fino all’ottobre del 2015, si chiamava Weswit, mentre Lightstreamer era solo il nome del prodotto) “Cool vendor” e i due co-ceo affermano di essere tra i “leader mondiali in termini di quote di mercato tra i competitor commerciali”.

 

ECONOMYUP_Lightstreamer

ULTIMI ARTICOLI SU DI NOI:

#IAMCOPERNICO