Public Speaking efficace e potenzialità individuali

Via Copernico, 38

MILANO

Per maggiori info:
Public Speaking

18 Apr Public Speaking efficace e potenzialità individuali

Danilo Schipani, Business & Communication Coach, fondatore di INTACTO, ci svela tutti i segreti del Public Speaking: scopri come far emergere le tue potenzialità comunicative più autentiche!

 

Nel Public Speaking efficace la comunicazione è un’occasione per creare un’esperienza memorabile​ per il pubblico, non semplicemente per trasferire contenuti o informazioni. In questo senso, per chi presenta, per lo speaker, la comunicazione in pubblico è uno straordinario veicolo per esprimere le proprie potenzialità​ distintive. È l’occasione per far emergere il comunicatore più autentico e creativo, in grado di toccare le corde dell’audience. Non un ripetitore meccanico di parole, ma un soggetto che dà vita ad ogni cosa che dice.

Esperienza o informazione?

Sei pronto per la cena con i tuoi colleghi: desideri festeggiare un importante progetto con un nuovo cliente. Hai terminato la tua giornata lavorativa, non vedi l’ora di passare una piacevole serata e di mangiare il tuo piatto preferito in compagnia. Stai già pregustando il sapore dei tuoi amati spaghetti. Arrivi al ristorante, ti siedi al tavolo, prendi il menù e comunichi la tua scelta al personale, che lo riporta sull’apposito bloc-notes. Dopo aver scritto ciò che hai ordinato, l’addetto al servizio stacca dal blocco il foglietto con la scritta “Spaghetti” e te lo porge, in attesa che tu assaggi gli “spaghetti”. Stupito dalla situazione, reclami: tu vuoi spaghetti veri, non un foglio con un’informazione!

La comunicazione in pubblico efficace

Può sembrare una situazione incredibile, eppure, per analogia, è quanto spesso accade quando si assiste ad una presentazione in pubblico. La differenza tra un piatto reale di spaghetti e un foglio con la scritta “spaghetti”, equivale alla differenza tra una presentazione in pubblico efficace e una presentazione in cui lo speaker si limita a trasferire contenuti e informazioni. Una comunicazione efficace è un’esperienza trasformativa per il pubblico​, non un momento di mero passaggio di dati e informazioni.

Non bastano dati, informazioni, racconti

Il pubblico può vivere un’esperienza, può essere parte di qualcosa di più della semplice elencazione di bullet point, messaggi, statistiche, informazioni. Non basta neppure un racconto o una struttura narrativa ben studiati e articolati. Se così fosse, forse sarebbe sufficiente inviare al pubblico un report con le informazioni o la narrazione previste nel corso della presentazione. Lo speaker non può limitarsi a “passare” contenuti al suo pubblico.

La parte più importante della presentazione

Spesso, invece, il momento della presentazione viene sottovalutato: sembra che lo speaker ritenga che l’aspetto saliente sia rappresentato dal trasferimento di contenuti. I dati, le informazioni, i contenuti rimangono una parte fondamentale della presentazione in pubblico. E in molti casi può essere utile proporli attraverso forme più narrative. Rappresentano tuttavia solo un punto di riferimento. Per tornare all’analogia del ristorante, equivalgono al nome della pietanza, non alla pietanza. In effetti, ogni contenuto, qualunque sia la forma o la struttura prescelta, nel momento in cui viene presentato, deve prendere vita​. E questo può avvenire solo grazie allo speaker, che ha un ruolo decisivo. Lo speaker è colui che accompagnerà il pubblico in un’esperienza memorabile. Le parole pronunciate sono solo una piccola parte dell’esperienza creata dallo speaker. Una qualità fondamentale è la capacità di creare mondi, possibilità, di condurre il pubblico in un viaggio alla scoperta dei contenuti proposti. Il pubblico vedrà, toccherà con mano, sentirà, verrà invitato ad entrare nel mondo che lo speaker crea in ogni istante. Alla fine, il pubblico potrà dimenticare alcuni dettagli dei dati presentati, ma manterrà il ricordo di ciò che ha vissuto in quell’occasione.

Comunicazione efficace e potenzialità individuali

Affinché lo speaker possa accompagnare efficacemente il pubblico in questa esperienza, egli dovrà accedere alle proprie potenzialità​ creative e comunicative più autentiche. Dovrà consentire ai contenuti di prendere forma attraverso il proprio stile unico, attraverso le proprie risorse e qualità distintive. La forza, l’impatto e il potenziale esperienziale di una presentazione in pubblico sono intimamente connessi con la capacità dello speaker di accedere ed esprimere le proprie uniche potenzialità.

 

Alcuni suggerimenti per lo speaker:

  • nella fase di preparazione del discorso, lavorare sul “tipo di esperienza che desidero per il pubblico” e non solo su “quali informazioni trasmettere”
  • utilizzare voce e corpo in modo coerente rispetto alla creazione di un’esperienza chiara
  • nel corso della presentazione, prendersi delle brevi pause per “fare il punto” con se stessi: in quale direzione sta andando la presentazione: informazioni o esperienza?


È fondamentale allenarsi​, anche attraverso percorsi formativi di Public Speaking con questi princìpi e impostazione, come quelli proposti da InTacto. Allenarsi è un primo passo affinché lo speaker sia sempre più in grado di trasformare la qualità e l’efficacia della sua comunicazione.

 

Danilo Schipani


<
Tieniti aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter.


#IAMCOPERNICO