La rivalsa del gioco di società

Via Copernico, 38

MILANO

Per maggiori info:
Il gioco da tavolo del Fuorisalone!

01 Mar La rivalsa del gioco di società

Può ancora essere attrattivo un gioco da tavolo in un mondo altamente digitale?

Un anno fa, su Repubblica uscì un articolo che diceva così: “Se la parola “gioco da tavolo” vi fa venire in mente soltanto Monopoly e Risiko, c’è un mondo intero che vi state perdendo e a cui sempre più persone si stanno appassionando. I più non si aspettavano che, proprio nell’era del videogioco e del digitale, i ragazzi potessero riscoprire i giochi di società, ma i numeri parlano chiaro: questo mercato continua a crescere costantemente da diversi anni.”

Ad un anno da queste parole possiamo affermare che il mercato dei giochi da tavolo è letteralmente esploso. Nell’ultima edizione della Fiera di Essen (la fiera di riferimento per il gioco da tavolo che si tiene in Germania ad ottobre) sono stati presentati oltre 1000 nuovi titoli!
Se prendiamo come riferimento il nostrano Lucca Comics and Games, possiamo constatare che il padiglione dedicato ai giochi da tavolo fino al 2016 condivideva lo spazio con i videogames, ma, dall’ultima edizione, ha scalzato i giochi digitali relegandoli ad altri spazi in città e occupando interamente un enorme spazio che vede immancabilmente la coda all’ingresso per tutta la durata della manifestazione.

Il fatturato dell’Asterion Press, uno dei principali distributori di giochi da tavolo in Italia, è passato dai 300mila euro del 2011 ai 2,4 milioni del 2015; mentre quello dell’azienda DvGiochi è raddoppiato negli ultimi cinque anni. E numerose sono le piccole case editrici che nascono ogni anno.

Perché questa rivalsa del gioco di società? Forse abbiamo bisogno di passare del tempo con i nostri simili e di giocare. Giocare per gli adulti è sinonimo spesso di perdita di tempo, ma se guardiamo i numeri dell’economia dell’intrattenimento, che ingloba anche Netflix per intenderci, si capisce come lo svago diventa un obiettivo cardine delle nostre scelte quotidiane.

Studiolabo ha deciso di celebrare il 15esimo compleanno di Fuorisalone.it e la settimana del design milanese, che quest’anno si tiene dal 17 al 22 aprile, creando, con Cranio Creations, il gioco da tavolo ufficiale della Milano Design Week.

Il tabellone di gioco raffigura le 68 location più significative del Fuorisalone degli ultimi anni. Ogni carta Location raffigura un’icona del design, dalla Poltrona P40 di Osvaldo Borsani (Tecno) al Pouf Puppy di Eero Aarnio (Magis).

Lo scopo del gioco dunque è lo stesso della realtà, vince chi è più bravo a muoversi per la città individuando i luoghi e gli eventi più importanti in funzione del momento della giornata.

“Per quanto ci riguarda il gioco da tavolo è un progetto di design a tutti gli effetti – ci racconta Cristian Confalonieri, co-founder di Studiolabo e Fuorisalone.it. Lo sviluppo di Fuorisalone: the board game of Milan Design Week, ci ha occupati per oltre sette mesi e ha coinvolto diverse figure professionali, da game designer a illustratori, da grafici a esperti di interfacce. Volevamo riprodurre lo spirito dell’evento più importante al mondo del design, ricreando le ansie e il divertimento che si provano durante la settimana del design a Milano, nel tentativo di non perdersi mai un evento”.

Per maggiori info www.fuorisalone.it/gioco

Per la community di Copernico è possibile acquistare il gioco con lo sconto del 20% a questo link con il codice “COPERNICO”. Affrettati: è disponibile fino al 18 marzo!

 


<
Tieniti aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter.


#IAMCOPERNICO