Come l’influencer marketing ti influenza il business. Intervista a Pulse Advertising

Via Copernico, 38

MILANO

Per maggiori info:
Il team di Pulse Advertising

24 Oct Come l’influencer marketing ti influenza il business. Intervista a Pulse Advertising

La parola influencer è sempre più sulla bocca (e sugli smartphone) di tutti, pronta a entrare prepotentemente nel nostro lessico quotidiano. Ma chi sono gli influencer? Gli influencer sono prima di tutto persone, utenti dei social network con migliaia o milioni di seguaci su diversi canali, attraverso i quali condividono con la propria community contenuti considerati di valore, credibili e affidabili, in grado quindi di influenzare le scelte e le opinioni dei propri follower.

Ma come si traduce tutto questo in termini di valore commerciale per i brand? Come una grande opportunità. Lo sanno bene quelli di Pulse Advertising, l’agenzia che ha fatto dell’influencer marketing un vero e proprio business, diventando leader a livello mondiale nel suo settore. Per capire e carpire i segreti, abbiamo fatto due chiacchiere con Stefania Casciari, Managing Director di Pulse Advertising, che dalla Germania è appena atterrata a Milano proprio nella nostra nuovissima sede di Copernico Isola. Ecco cosa ci ha raccontato!

Ciao Stefania, ci racconti com’è iniziata la tua carriera in Pulse?

Ho iniziato in Pulse come Intern Country Manager due anni fa, una posizione estremamente strana, ma che mi ha portato fortuna!

Qual è la storia della tua azienda?

I due soci fondatori, entrambi tedeschi, stavano cercando di lanciare il loro brand di abbigliamento sul mercato europeo. Televisione, giornali e tutte le altre forme di comunicazione più tradizionali risultavano troppo costose e poco remunerative, mentre la sponsorizzazione con le influencer portava buoni risultati ad un costo estremamente inferiore. Da qui quindi la decisione di abbandonare il business del fashion e lanciarsi, come pionieri, nel mondo dell’influencer marketing, inizialmente attraverso la gestione diretta di influencer e poi attraverso lo sviluppo di un servizio integrato.

Come è formato il tuo team?

Il mio team è estremamente giovane, l’età media è di 25 anni. Ci sono sia figure più legate allo sviluppo del business che da noi si chiamano Account Managers e figure di Campaign Managers che invece si occupano della gestione, in toto, della campagna. Considerata la nostra età e i nostri caratteri siamo un team pieno di entusiasmo e non ci tiriamo indietro di fronte alle nuove sfide. Ognuno di noi ha un carico di responsabilità ed un’autonomia considerevole rispetto a quella che è la nostra esperienza.

Due parole sul vostro settore di riferimento: come vi posizionate e come innovate al suo interno?

Siamo tra i primi ad aver sviluppato il proprio core business intorno all’influencer marketing: nel 2015, quando Pulse Advertising è nata ad Amburgo, poche altre realtà in Europa avevano iniziato a sviluppare la stessa attività. Questo ci ha permesso di essere non solo degli innovatori, ma dei veri e propri pionieri all’interno di questo settore estremamente nuovo che, in alcuni paesi (tra cui a breve anche l’Italia) sta iniziando a consolidarsi ed affollarsi di numerose agenzie. Rispetto ad altre realtà siamo un’agenzia estremamente specializzata che fa della professionalità e della conoscenza dei diversi mercati i suoi punti forti.

Quali sono le sfide per il futuro?

Il team italiano è nato ad Amburgo 2 anni fa, città da cui poi ci siamo spostati per aprire l´ufficio milanese in Copernico Isola. Sicuramente dopo esserci spostati dalla Germania a Milano la sfida è quella di espanderci e far crescere il nostro business ai livelli di quello tedesco che risulta ad oggi, estremamente consolidato. Tra i nostri principali obiettivi quello di farci conoscere quanto piú possibile sul mercato, posizionandoci come leader nello stesso, facendo crescere sensibilmente anche il team.

Far parte del network di Copernico sta contribuendo a far crescere il vostro business?

Certamente sì. Copernico rappresenta una buona realtà per stimolare le interazioni ed il networking. Quando abbiamo deciso di spostarci a Milano abbiamo selezionato Copernico per la sua possibilità di conoscere nuove aziende e di interagire con realtà nuove. Lo spazio di Copernico Centrale (dove siamo stati per le prime settimane) ha rappresentato una buona opportunità per fare nuove conoscenze. Tutto, dall’atmosfera all’arredamento fino al personale di Copernico rappresenta un ottimo stimolo per creare sinergie.

 

Arianna Morandi


<
Tieniti aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter.


#IAMCOPERNICO